Bokmål o Nynorsk: quale norvegese è meglio imparare?

QUALE IMPARARE TRA LE DUE LINGUE UFFICIALI NORVEGESI, BOKMÅL O NYNORSK?

In pochi sanno che la Norvegia, in realtà, ha due lingue ufficiali. E non si tratta di due idiomi differenti, come nel caso della Finlandia dove coesistono finlandese e svedese. Si parla di “due norvegesi” differenti, e che esprimono due varianti della complessa storia della nazione. Anche per questo, viene da chiedersi quale dei due norvegesi è più conveniente imparare.

Le due lingue ufficiali della Norvegia si chiamano Bokmål (letteralmente, “idioma dei libri”) e Nynorsk (“nuovo norvegese”), rappresentano due forme scritte del norvegese con differenze sostanziali.

Ma la risposta a “quale delle due è la variante più diffusa?” vi stupirà.

UN MARE DI DIALETTI

La risposta a questa domanda è che, in realtà, quasi nessuno parla queste due varianti nel quotidiano, soprattutto fuori da Oslo. Linguisticamente la Norvegia presenta condizioni simili all’Italia: è ricchissima infatti di dialetti locali. Tuttavia, in Italia ciò si deve alla lunga divisione politica; in Norvegia alla difficile morfologia territoriale, che ha fatto sì in passato che molti villaggi e città rimanessero perennemente isolati.

Quando parlano, insomma, i norvegesi usano un dialetto locale simile a una delle due forme scritte, e anche se oggi si vede una tendenza alla standardizzazione del norvegese sulla base del dialetto di Oslo (Østnorsk, ovvero “norvegese orientale”), non è raro sentire anche dei professori universitari tenere lezioni nel loro dialetto.

Analizzando le due forme ufficiali e scritte, però, va detto che il 90% della popolazione si rifà al Bokmål, e questo serve per capire su quale delle due è meglio approcciarsi.

IL BOKMÅL E IL LUNGO DOMINIO DANESE

Bokmål o Nynorsk

Il Bokmål è ampiamente diffuso ed è spesso considerato come la forma di norvegese più “standardizzata”.


La sua caratteristica è che è basato sulla lingua danese, largamente utilizzata in Norvegia durante i secoli di dominio danese. Sono i secoli del Regno di Danimarca-Norvegia, unione paritetica solo a livello teorico, e in danese scrivevano i più grandi autori della letteratura norvegese, a cominciare dallo stesso drammaturgo Henrik Ibsen, tra i padri del Dramma Borghese.

Non a caso, le due lingue, guardandole scritte, sono quasi identiche. Quello che è stato fatto nella codificazione del Bokmål è cercare di avvicinare l’ortografia alla pronuncia, e inserire nel vocabolario parole tipiche norvegesi. 

È per questo che, per esempio, la parola danese “Centrum” in norvegese diventa “Sentrum”, che è esattamente come si pronuncia anche in Danimarca.


Molti lo preferiscono perché risulta più familiare e più simile alle altre lingue scandinave, come lo svedese e il danese stessi.
Inoltre, il Bokmål è la forma predominante nei libri di testo e nella comunicazione scritta formale, nonché nel settore aziendale e nel governo.

IL NYNORSK PER “LIBERARSI” DAL DANESE

Istituto Culturale Nordico corsi di norvegese

Di opposta concezione, il Nynorsk rappresenta una forma di norvegese che ha radici nei dialetti locali delle regioni rurali della Norvegia. È stato formulato e codificato da Ivar Aasen nel XIX secolo come una reazione al predominio del danese. Il Nynorsk si basa su dialetti specifici e mira a preservare la cultura e l’identità norvegese.

Sebbene sia utilizzato da una minoranza, ha un forte sostegno tra coloro che cercano di preservare la diversità linguistica del paese, e oggi viene usato spesso in contesti culturali, come i salotti letterari, ma anche da alcuni esponenti politici più attenti alle radici del Paese.

Studia norvegese con noi!

NORVEGESE , COSA SCEGLIERE?

La scelta tra Bokmål e Nynorsk dipende principalmente dal tuo scopo nell’apprendere il norvegese. Se desideri comunicare efficacemente con la maggior parte dei norvegesi e hai intenzione di utilizzare la lingua per scopi professionali o accademici, è consigliabile imparare il Bokmål. Questo ti darà accesso a una vasta gamma di risorse, testi e opportunità di interazione.

Tuttavia, se sei interessato alla cultura norvegese più tradizionale e vuoi immergerti nei dialetti locali e nelle regioni rurali, potresti trovare il Nynorsk affascinante e più adatto alle tue esigenze. Imparare il Nynorsk può offrirti una prospettiva più autentica sulla cultura norvegese e può essere particolarmente gratificante se hai intenzione di vivere in queste aree o di studiare la letteratura e la poesia norvegesi. Anche se, forse, è meglio studiarlo in un secondo momento.

In ogni caso, è importante notare che la maggior parte dei norvegesi parla un dialetto locale, che può essere simile sia al Bokmål che al Nynorsk. Pertanto, anche se impari una delle forme scritte, è normale che parlando con dei nativi, e specialmente non di Oslo, questi usino parole non presenti nelle lingue scritte, o pronunciate in modo diverso.

Articolo in collaborazione con

Robin Mørensson,
founder @ NØGLEN

Lascia un commento

Studia con noi!

5/5
N.1 in Italia per l’insegnamento delle Lingue Nordiche

Partenza prossimo trimestre
08 APRILE 2024