Il metal scandinavo

Il metal scandinavo

IL METAL SCANDINAVO

Perché la musica metal è così popolare in Scandinavia e quali sono le principali band da non perdere?

Indice pagina:

METAL E SCANDINAVIA

Il metal scandinavo
Mi sono sempre chiesta se ci fosse una ragione particolare per cui la musica metal si sia sviluppata in maniera massiccia in Scandinavia. Il suono heavy metal rappresenta potenza, efficienza, forza bruta, mascolinità ed è spigoloso in contrasto con i suoni più leggeri e morbidi di altri generi musicali. E questo in qualche modo riflette la natura ambigua dell’anima scandinava.

Secondo uno studio compiuto da Encyclopedia Metallum, il paese con il maggior numero di band heavy metal nel mondo sono gli Stati Uniti, ma se si considera il numero pro capite ogni 100 mila abitanti allora al primo posto si classifica la Finlandia con 84,5 metal band, seguita da Islanda (52,11) e Svezia (51,94).

LE ORIGINI DELLA MUSICA METAL SCANDINAVA

Il metal scandinavo nasce negli anni ’80 e si distingue in diversi sottogeneri tra cui black metal, death metal, viking metal, power metal. Sicuramente c’è una forte affinità tra la musica metal e la cultura vichinga, grande fonte di ispirazione per temi come la guerra, la morte e gli dei pagani. Probabilmente c’è anche una correlazione con la difficoltà dei popoli scandinavi di esprimere le proprie emozioni, cosa che invece possono fare attraverso la musica. O semplicemente un modo per contrastare e avere controllo su un ambiente che per diversi mesi all’anno è ostile, con poche ore di luce ed inverni piuttosto lunghi. Per un paese relativamente piccolo e lontano come l’Islanda, il metal diventa anche un’opportunità per espandere e far conoscere la propria terra.

Alcune band che non possono mancare in una playlist metal di origine scandinava sono Opeth (Svezia), In Flames (Svezia), Meshuggah (Svezia), Dimmu Borgir (Norvegia), Emperor (Norvegia), Mayhem (Norvegia), Horna (Finlandia), Tarot (Finlandia), Children of Bodom (Finlandia), Panzerchrist (Danimarca), Mercyful Fate (Danimarca), Sororicide (Islanda), Beneath (Islanda), Sólstafir (Islanda).

IL FENOMENO SLEAZE METAL

Non dimentichiamo l’hard rock, che ha sonorità leggermente più “delicate” ed è quel genere nato negli Stati Uniti negli anni ’80 e diffuso nel mondo grazie a band come Guns ‘n’ Roses, AC/DC, Kiss, Mötley Crüe e Aerosmith solo per citarne alcuni. Deriva dal più classico rock ‘n’ roll ma si distingue per le distorsioni delle chitarre e le voci ringhianti e corpose.

Un sottogenere dell’hard rock molto diffuso in Scandinavia è il cosiddetto sleaze rock (la parola sleaze o sleazy è traducibile in italiano come “sporco”, “squallido” o “trasandato”), caratterizzato da un suono più sporco, grezzo e stradaiolo e un’immagine più androgina.

Le principali band sleaze rock attuali fautrici della corrente New Wave of Sleaze/Glam metal provengono principalmente dalla Svezia e tra esse vale la pena citare Hardcore Superstar, Crashdïet, Backyard Babies, The Hellacopters e Turbonegro.

E per finire una curiosità: avete presente gli 883 e la loro “Una canzone d’amore”? Qualche mese fa il chitarrista della heavy metal band svedese Sabaton, Tommy Johansson, ha realizzato una cover del famoso pezzo di Max Pezzali e il video che potete vedere su YouTube (qui il link) è subito diventato virale ed è stato apprezzato dai fan italiani della band svedese e dallo stesso Max Pezzali che lo ha ricondiviso sul suo account Instagram.
Scritto da: Elena Mecca
istituto culturale nordico
N.1 in Italia per l’insegnamento delle Lingue Nordiche
5/5

Lascia un commento

Inizia a studiare subito!

Istituto Culturale Nordico

N.1 in Italia per l'insegnamento delle Lingue Nordiche
5/5
5/5